Italian (IT)Frenchfr-FREnglish (UK)

 

fig1 res mr map min L’andamento delle temperature è una delle misure fondamentali per studiare la fenologia delle biocenosi; la temperatura è infatti il fattore principale che controlla i cicli biogeochimici e quindi la velocità di sviluppo della fauna e della flora. Questo si nota in particolar modo negli ecosistemi alpini, a causa dell’innevamento e del freddo che riducono il periodo di vegetazione. Le specie presenti in questi contesti sono particolarmente sensibili alla temperatura, così da avere tempo sufficiente a riuscire a realizzare il loro ciclo di riproduzione essenziale per la sopravvivenza delle popolazioni. La rete di stazioni di temperatura del progetto PhenoAlp permetterà di studiare la fenologia della fauna e della flora alpina in funzione delle variazioni del clima. 

La rete è costituita, allo stato attuale, da 41 stazioni autonome che misurano ogni 15 minuti la temperatura del suolo e dell’aria (4 sensori). La maggior parte delle stazioni trasmettono i dati tramite sistemi GPRS. Potete consultare in diretta i dati grezzi delle temperature sul sito del CREA o le medie giornaliere qui. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 fig2 res mr v3

Temperature osservate

I dati di temperatura permettono di conoscere le variazioni del clima durante l’anno ma anche di paragonare gli anni tra di loro. Nei tre anni di rilevazioni abbiamo potuto notare temperature particolarmente elevate nella primavera e nell’autunno del 2011, paragonate agli anni 2009 e 2010 (si veda figura 1). La rete creata consentirà di analizzare l’evoluzione delle temperature nei prossimi decenni e seguire così l’impatto di queste variazioni sullo sviluppo delle biocenosi alpine, arrivando a comprendere il legame tra fenologia e cambiamento climatico.

fig3 res mr interan min

Figura 1: Medie giornaliere delle temperature a 2 m dal suolo registrate a Loriaz (1921 m) dal 2009 al 2011 

La rete di stazioni permette di registrare la temperatura dell’aria a diverse altezze, ma anche la temperatura nei primi orizzonti del suolo. Questa ultima misura permette di conoscere e calcolare indirettamente la durata dell’innevamento sui siti di osservazione. In effetti, quando è presente, il manto nevoso permette di proteggere il suolo dal gelo e svolge un effetto tampone sulla temperatura. La durata dell’innevamento può essere ben visualizzata come il periodo in cui la temperatura rimane stabile ed è prossima agli 0 °C (si veda la figura 2). Il suolo è rimasto ricoperto di neve per 131 giorni durante l’inverno 2009-2010 e 95 giorni durante l’inverno 2010-2011.

fig4 res mr snow min

 

 

Figura 2: temperatura media giornaliera del suolo registrate a Loriaz (1921 m) dal 2009 al 2011

Il gradiente altitudinale

La diminuzione della temperatura in relazione all’altitudine è un processo importante da tenere in considerazione negli gli studi fenologici. Con 6 gradi in meno in media ogni 1000 metri, gli ecosistemi alpini hanno a disposizione poco tempo, rispetto alle zone di pianura, per svolgere il loro ciclo fenologico annuale a causa della temperatura più bassa durante tutto l’anno, ma anche a causa di un innevamento più consistente e più durevole. Questi due fenomeni sono visibili sul gradiente situato nel parco naturale regionale del Mont Avic (si veda figura 3). Le quattro stazioni registrano la temperatura su un gradiente d’altitudine di 850 m. La differenza di temperatura tra la stazione più alta e quella più bassa è stata, nel 2011, in media di 3 °C durante la primavera (2,4 °C in media durante il periodo senza neve). La fusione della neve è inoltre avvenuta 10 giorni alla stazione  più bassa rispetto a quella ad alta quota.

fig5 res mr grad min

Figura 3: Le medie giornaliere delle temperature a 2 m dal suolo registrate dalle 4 stazioni nel parco naturale regionale del Mont Avic (1921 m) nel 2011.


Scaricate il file per google earth (kml) delle stazioni meteo  

NEWS

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti

Jan 2013

NUOVO ARTICOLO! "Phenology and carbon dioxide source/sink strength of a subalpine grassland in response to an exceptionally short snow season" è stato pubblicato su Environmental Research Letters

May 2013

Guarda il video di presentazione di PhenoALP!

Jun 2014

NDVI database now available

Aug 2013

Volete iniziare a fare le osservazioni fenologiche nella vostra classe? Ecco l'esperienza della scuola elementare di Torgnon.

Dec 2013

Seminario intermedio di progetto: guarda i contenuti